Nel sogno la nebbia è spesso una parte dello scenario ricreato dalla nostra mente, una sorte di cornice al sogno stesso nel quale succede qualcosa che solitamente andiamo ad interpretare. Eppure la nebbia ha uno specifico significato da non sottovalutare.
Tecnicamente si tende ad attribuire alla nebbia la nostra incapacità di distinguere il bene dal male, gli amici dai nemici, l’amore dalla riconoscenza. Ma l’aspetto che bisogna osservare ai fini di una buona interpretazione del sogno è quello relativo alla movimento della nebbia e cioè dal modo con cui si sposta nell’aria. In questo senso altri fattori ambientali come le forti raffiche di vento influiscono nell’interpretazione della nebbia in un sogno. Se essa si sposta con lentezza vuol dire che sentiamo la necessità di una separazione, di una barriera.
In siffatto contesto il distacco diventa la soluzione migliore per poter comprendere i nostri reali sentimenti. Di conseguenza se la nebbia si muove pian piano vuol dire che il nostro inconscio sta traducendo uno specifico bisogno e cioè il desiderio di guardare le cose da una giusta distanza. Nell’eventualità in cui la nebbia si sposta più rapidamente, mossa da forti raffiche di vento, vuol dire che sentiamo l’urgenza di liberarci di tutti quegli ostacoli che si stanno frapponendo tra noi e i nostri obiettivi. Particolarmente interessante è l’interpretazione derivante da alcuni sogni laddove risulta fondamentale ai fini di un’analisi il tipo di reazione che abbiamo di fronte al sopraggiungere della nebbia.
Se proviamo paura vorrà dire che l’idea di non conoscere ciò che ci riserva il futuro è qualcosa che piega la nostra emotività. Se invece ci muoviamo nella nebbia in maniera spedita e senza alcuna esitazione significa che siamo pronti ad accogliere il nuovo come una possibilità di miglioramento, come un’opportunità di essere nuovamente felici come lo eravamo un tempo.
Fonte: http://smorfianapoletana.org/sogni

Il Prestito Personale è senza dubbio la forma di finanziamento più redditizia, poiché offre la possibilità di gestire autonomamente la somma ricevuta dall’istituto bancario – o altra società finanziaria (se volete chiedere in tutta sicurezza un prestito personale Agos, Compass e Findomestic sono le compagnie più serie e conosciute in Italia) – ed impiegarla per qualunque personale necessità senza i limiti imposti da un finanziamento classico.

È inutile dire che il miglior prestito personale è quello che maggiormente risponde alle esigenze del richiedente, è quello che ci permette di usufruire subito del denaro richiesto, è quello che non ci fa trasalire alla vista del bollettino mensile per il rimborso della rata, è quello che possiamo permetterci di ripagare prima di diventare totalmente canuti! Tutte le informazioni relative al finanziamento devono essere palesate, per legge, già al momento della richiesta prestito personale.

In fase di preventivo del prestito personale, riceverete una bozza del cosiddetto contratto di prestito, ossia un documento che sancisce un accordo tra le parti in merito a una certa somma erogata dall’istituto creditore a favore di un prestatario, il tutto regolato da determinate condizioni. La richiesta prestito personale deve essere propedeutica al rilascio di un documento che contenga le seguenti informazioni:

  • totale e modalità di erogazione della somma richiesta;
  • il tasso d’interesse applicato, il cosiddetto TAN;
  • la specificazione del Tasso Annuo Effettivo Globale (c.d. TAEG – calcolato sulla base di tutte le spese del finanziamento, dall’istruttoria a eventuali assicurazioni obbligatorie), nonché le condizioni per cui potrebbe essere modificato;
  • le garanzie richieste (busta paga, assicurazioni, firma di un garante, cessione del quinto);
  • altri tipi di assicurazioni non obbligatorie e non incluse nel TAEG;
  • la definizione del piano di ammortamento (calcolo del prestito personale in base al numero e all’entità delle rate da pagare per il rimborso).

Una volta richiesto il preventivo, bisognerà attendere che l’istituto finanziario a cui ci siamo rivolti compia una serie di valutazioni in base alle quali la nostra richiesta di prestito sarà evasa o rifiutata. Per prima cosa, viene solitamente calcolato il cosiddetto Credit Score, un valore statistico che consente all’Istituto di mantenere le insolvenze al di sotto di un determinato livello. Non esiste un punteggio specifico da raggiungere per ottenere il prestito, infatti esso serve alla compagnia solo per valutare in che misura essa intenda assumersi la responsabilità del rischio di inadempienza dell’altra parte e, di conseguenza, per decidere se accettare la richiesta e a quali condizioni.

Un secondo criterio di valutazione è connesso al livello di reddito del richiedente. Specialmente nel caso di importi di una certa entità, è importante per le compagnie stabilire il rapporto tra il reddito mensile del cliente e l’eventuale rata del rimborso. Chi ha un reddito troppo basso, infatti, potrebbe incontrare delle difficoltà anche nella restituzione del miglior prestito personale mai concesso: tutte queste eventualità non possono non essere prese in considerazione da chi è chiamato ad elargire una certa somma di denaro.

Infine, il terzo criterio di valutazione è l’affidabilità creditizia del richiedente. Consultando le banche dati delle cosiddette Centrali Rischi, le compagnie possono venire a conoscenza di gravi inadempienze da parte del richiedente, o addirittura di condotte fuori dalla norma. Questo aspetto può precludere fortemente la concessione del prestito, o comunque comporterebbe la richiesta di garanzie troppo stringenti o condizioni poco convenienti per l’altra parte.

Per avere delle risposte più o meno rapide ai vostri dubbi, potete effettuare un calcolo del prestito personale direttamente online. Internet ha aperto le sue porte anche al mondo dei finanziamenti e proprio in rete vi sarà possibile visualizzare una simulazione del prestito personale generata automaticamente da appositi calcolatori, previo l’inserimento dei dati richiesti, nonché contattare telematicamente una specifica compagnia – visitandone il sito web – per chiedere il preventivo del prestito personale che più vi aggrada fra i tanti in vetrina.

Alcune compagnie offrono la possibilità di fare contestualmente entrambe le cose, ossia una simulazione del prestito personale, seguita da un’eventuale richiesta di preventivo. È il caso del Prestito Personale Agos, mentre altre compagnie sono solite richiamare telefonicamente l’interessato o contattarlo in un secondo momento per fornire le informazioni richieste. Attenzione però, anche se avete già calcolato il preventivo attraverso la simulazione automatica, non è detto che il prestito vi sarà concesso, almeno non prima che l’istituto di credito abbia condotto le proprie attività di controllo.

Spesso si sente dire che non ci sono metodi efficaci per combattere la cellulite. In effetti questo fastidioso disturbo tende a ripresentarsi nelle persone predisposte, ma ciò non significa che si possa riuscire a contenerne buona parte degli effetti sul nostro corpo, fino a riuscire a liberarsene, anche se non in modo definitivo: nel corso degli anni si dovrà ricorrere periodicamente ad ulteriori cure, senza però temere che la cellulite torni ad essere un problema.

La dieta
Come si può leggere anche su cellulite.eu/, uno dei migliori rimedi contro gli inestetismi della cellulite è la dieta. Questo fastidioso disturbo infatti tende a colpire in modo particolare le zone in cui si insinuano i fastidiosi rotolini di grasso, come ad esempio la parte alta delle cosce, i glutei o le cosiddette maniglie dell’amore. Una dieta che favorisca il dimagrimento e il mantenimento di un corpo tonico e sano allontana la possibilità che la cellulite diventi un problema serio. Purtroppo però l’essere magri e in forma non è sufficiente per fare in modo che questo fastidioso disturbo non si presenti; è necessario anche adottare un’alimentazione sana, che favorisca la diuresi ed eviti il ristagno di liquidi in zone localizzate. Quindi attenzione al sale, ai cibi molto grassi e pesanti da digerire, ai dolci che contengono molti zuccheri semplici. Meglio preferire frutta e verdura di stagione, alimenti con pochi grassi saturi ed evitare insaccati e cibi molto salati. Per migliorare la circolazione e mantenersi in forma è importante anche evitare il fumo e l’alcool, che sono dei veri e propri alleati della cellulite.

L’allenamento
Anche l’attività fisica è un buon metodo per allontanare la cellulite. Gambe, glutei e addominali in forma, tonici e sodi, sono nemici non solo della cellulite, ma anche dei fattori predisponenti alla sua comparsa, come la ritenzione idrica, il metabolismo lento e l’accumulo di tessuto adiposo. Se avete l’abitudine ad una vita sedentaria, è meglio non esagerare: cominciate ad aggiungere un paio di passeggiate di almeno 30-40 minuti alla settimana alle vostre buone abitudini. Nell’arco di alcune settimane potreste dedicarvi ad attività sportive più complesse, come ad esempio il nuoto o la bicicletta.

Trattamenti
Contro la cellulite sono disponibili diversi trattamenti, da effettuare presso centri estetici, come i massaggi drenanti, o presso appositi centri medici, come la cavitazione o la ionoforesi. Se si preferisce effettuare dei trattamenti casalinghi in farmacia e in profumeria si possono trovare numerose creme con principi attivi di vario genere, che stimolano il metabolismo delle cellule e il drenaggio dei liquidi.

Giulia Latorre, figlia del marò Massimiliano Latorre, aveva già fatto sentire la sua voce sui social quando, il 25 gennaio scorso, aveva pubblicato un post sul tema dell’omofobia. La ventiduenne di Taranto aveva deciso di prendere pubblicamente posizione per dare forza e coraggio a tutte quelle persone che ancora hanno timore di mostrarsi per quelle che sono e di fare coming out rispetto al loro orientamento sessuale.
A tutti costoro Giulia, in quell’occasione, ha voluto dire che la vita è una sola e dunque troppo preziosa per essere sprecata a dar retta a polemiche, insulti o pregiudizi. Proprio a questo punto del suo post, Giulia comincia a parlare degli omosessuali utilizzando la parola “noi” e confermando senza ombra di dubbio non solo il suo orientamento sessuale, ma soprattutto il suo desiderio di uguaglianza tra le coppie etero e quelle omosessuali in fatto di adozioni, matrimoni e diritti. Giulia nei giorni del Family Day aveva già quindi manifestato il suo carattere forte e il suo desiderio di vivere le sue scelte personali alla luce del sole.
In questi ultimi giorni è trapelata la notizia di una possibile partecipazione di Giulia Latorre al Trono Gay che si terrà a partire da settembre 2016. Giulia ha deciso di parlarne direttamente a Radio Cusano Campus e ha confermato che effettivamente esiste la possibilità che possa partecipare al programma, non solo, le hanno già fatto qualche proposta al riguardo. Giulia non si sbilancia troppo ma spera che tutto vada per il meglio e la sua partecipazione si concretizzi.
Le riposte non si sono fatte attendere e c’è chi non ha preso propriamente bene la notizia. La prima ad aver risposto per le rime è stata Nina Moric, che ha subito sottolineato come l’eventuale partecipazione di Giulia sarebbe soltanto legata al suo cognome e alla vicenda del padre. Tra le due volano parole pesanti, ma poi fortunatamente è Giulia stessa ad affermare che la questione è stata risolta.
Fonte: Oggi a Uomini e Donne

Torna anche in questo 2016 al Parco Giochi Rainbow Magicland di Valmontone, l’evento dedicato alle automobili “tuning”, più grande e più importante di Roma: il Tuning Night.

Il 25 Giugno, dalle ore 16:00 alle 02:00 di notte, il Parco di Valmontone ospiterà questa manifestazione di livello nazionale.

Il Tuning Night del rainbow Magicland è considerato l’evento Tuning Notturno più grande d’Italia, record stabilito lo scorso anno che ha visto parteciparvi più di 700 vetture e migliaia di spettatori.

Una grande occasione per tutti i “Tuners” per mostrare le loro auto allestite con impianti stereo potenti e di qualità. Ma anche una grande occasione per tutti gli appassionati del settore che potranno vedere, tutte in una volta, centinaia di questo genere di macchine.

Durante l’evento ci saranno spettacoli, muscle car, supercar, sexy car wash, gare di rombo, gare estetiche, gare di Hi-Fi, stand del settore ed altre attrazioni adrenaliniche.

Se si vuole partecipare all’esposizione, il costo è di 20 euro, compreso l’ingresso al parco per due persone. Se invece si vuole partecipare ad una gara a scelta, il costo è di 25 euro compreso l’ingresso al parco per 2 persone. Queste tariffe sono previste per l’acquisto “in prenotazione” (su tuningnight.it).

E’ possibile acquistare una delle due opzioni anche sul posto. In questo caso la tariffe vedono una maggiorazione di 5 euro.

Per tutti coloro che invece vogliano assistere all’evento da spettatori e lanciarsi nel divertimento delle attrazioni del parco giochi di Valmontone, sono disponibili speciali pacchetti Hotel Valmontone + Rainbow Magicland sul sito www.magicvalmontone.it . Il pacchetto prevede un pernotto in Bed and Breakfast o Hotel a Valmontone, la colazione ed il biglietto per il Rainbow Magicland a partire da 45 euro a persona.

Per i ragazzi di età compresa tra i 4 ed i 14 anni la tariffa è minore. I bambini fino a 3 anni non pagano né il parco né l’Hotel.

Se state cercando la risposta alla domanda come guadagnare subito ecco tre soluzioni velocissime che funzionano sempre.

Se avete bisogno di denaro e volete scoprire come guadagnare soldi subito senza chiedere un prestito né ad un amico né tantomeno ad una finanziaria, vi spiegheremo come fare.
Sono almeno 3 le soluzioni velocissime per guadagnare e la scelta dipenderà dalle vostre inclinazioni, capacità e competenze, oltre che da una buona dose di tenacia, pazienza, iniziativa e fortuna.
Tra le varie mosse fortunate, potrebbe capitarvi di leggere articoli mirati con consigli ad hoc pubblicati su alcuni siti specializzati in guide di tutti i generi.

Consigli su come vendere in fretta

La prima mossa che viene subito in mente è provare a vendere quello che avete e che, ovviamente, non vi serve più. Gli oggetti che si vendono più facilmente sono orologi e gioielli, specie in oro, ma anche dispositivi tech e di elettronica, dischi, Cd, fumetti, oggetti da collezione, abbigliamento ed accessori di marca.
Il modo più veloce per riuscire a vendere è inserire un annuncio su siti gratuiti come Kijiji e Subito oppure su siti come Amazon ed Ebay che chiedono una percentuale sul venduto.
Potete anche proporre gli oggetti ad amici e conoscenti oppure a negozi che conoscere o mercatini, l’importante è fare un prezzo competitivo (possibilmente inferiore agli altri) ed inserire foto di qualità. Pensando a come guadagnare subito potrebbe venirvi in mente di vendere i vostri capelli: trecce di una certa lunghezza vengono ben pagati da parrucchieri e centri estetici.

Guadagnate scrivendo online

Come guadagnare soldi subito potrebbe sembrare una domanda impossibile ma, se trovate l’idea giusta, rispondere a questa domanda potrebbe risultare più facile di quello che pensate.
Puntate sulle vostre passioni e capacità. Magari non guadagnerete grandi somme ma semplicemente quello che vi serve e in poco tempo.
Sapete scrivere? Di possibilità se ne trovano online.
Esistono, ad esempio, siti di editoria come Melascrivi o Greatcontent o portali che danno la possibilità di pubblicare recensioni di prodotti e servizi oppure, ancora, marketplace che propongono lavori di scrittura o altro su commissione. I focus group sono composti da persone pagate per lasciare commenti ed opinioni su questo o quel prodotto mentre Amazon dà la possibilità agli aspiranti scrittori di pubblicare ebook e guadagnare. Il sito Tmd.com, in cambio di recensioni, offre prodotti gratis che potreste rivendere.

Riciclate metalli e rivendeteli

L’idea del riciclo sarà anche vecchia ma funziona sempre.
Come guadagnare subito? Se non sapete scrivere e non avete oggetti facili da vendere, potete tentare di riciclare qualcosa che non vi appartiene. Riciclare soprattutto rottami (acciaio, rame, alluminio) se avete pile di metalli accumulate in cantina o in giardino o da ‘recuperare’ svuotando cantine altrui gratis. Si possono vendere a sfasciacarrozze o centri di smaltimento locali.
Componenti di PC o dispositivi elettronici contengono materiali come acciaio, alluminio e oro: se non funzionano più e sapete come recuperarli in uffici o scuole, potreste rivenderli in fretta.